Skip to content Skip to footer

A partire dalla scuola, più unici che rari – Regione Veneto

Nell’ambito del progetto “Dire, Fare, Inclusione” di cui è capofila Fondazione La Casa, l’Associazione Linfa si inserisce con un’azione dal titolo “A partire dalla scuola, più unici che rari”. 
Si tratta di percorsi (gratuiti per le scuole) di educazione alla cittadinanza globale sul tema dell’inclusione, nello specifico sul concetto di “diversità” come peculiarità di ognuno e non come un fattore di separazione.

Sono stati proposti agli Istituti primari e secondari di primo grado 3 incontri in cui si intende mettere al centro della scuola il valore della diversità, come occasione di crescita data dall’interazione con una persona con disabilità o con altri tipi di disturbi.  Evidenziare quindi, con strumenti didattici innovativi, l’importanza dell’implementazione di una scuola inclusiva, capace di accogliere le specificità di ognuno sapendo creare un ambiente in grado di armonizzare il proprio intervento, modificando la propria organizzazione così da proporre modalità educative e didattiche funzionali ai diversi bisogni, rendendo ciascun alunno e alunna protagonista dell’apprendimento qualunque siano le sue capacità, le sue potenzialità e i suoi limiti, puntando al massimo sul gruppo classe.

I percorsi si svolgeranno in 11 classi di 6 Istituti di Padova e Provincia.

TEMATICHE AFFRONTATE
  • L’importanza della unicità del singolo all’interno del gruppo;
  • Attraverso la curiosità e il continuo incontro con l’Altro, è possibile crescere, arricchirsi
  • L’importanza del gruppo per promuovere atteggiamenti positivi e di cura efficaci alla costruzione di un ambiente inclusivo e di “pace” di classe;
  • La classe come luogo di inclusione e di sperimentazione dell’inclusione.
METODOLOGIA

Interattiva, esperienziale, volta a stimolare la partecipazione attiva dei bambini e delle bambine, dei ragazzi e delle ragazze. Le attività proposte vogliono creare un ambiente di apprendimento basato sul dialogo e sull’ascolto partecipativo. In particolare, si prevedono l’alternanza di momenti ludici (giochi cooperativi e di ruolo, attività grafiche, lettura di storie) soprattutto nelle classi primarie, e di condivisione (brainstorming di gruppo) durante i quali far emergere l’immaginario e stimolare la riflessione.

OBIETTIVI

Fornire un’educazione di qualità, equa ed inclusiva, e opportunità di apprendimento permanente per tutte e tutti

  1. mettere al centro il valore della diversità: come occasione di crescita e superando una logica “passiva” di inclusione;
  2. garantire partecipazione e apprendimento inclusivo e accessibile a categorie diverse di persone;
  3. stimolare la consapevolezza di sé, l’autostima, il rispetto reciproco;
  4. contribuire al miglioramento delle relazioni interpersonali, a partire dall’ambiente scolastico.

Referente progetto: Silvia Cecconi (progetti@associazionelinfa.it)
Formatrice scolastica: Serena Salerno

“Dire fare inclusione” è un progetto finanziato dalla regione Veneto con fondi Statali del Ministero del Lavoro e Politiche Sociali, di Fondazione la Casa in partenariato con:

  • Associazione Linfa ODV
  • Noisy Vision
  • Consulta del Volontariato della Provincia di Padova
  • Amici di Nuovo Villaggio