Skip to content Skip to footer

Alessia, il sorriso della vita oltre la NF1.

Il suo sorriso durerà per sempre: la storia di una giovane donna con neurofibromatosi di tipo 1 raccontata dal marito.

Leonardo ci ha scritto qualche settimana fa per darci una notizia triste: la sua amata moglie Alessia se n’era andata a causa delle complicanze dovute alla sua condizione, la NF1.

Un grande dolore per Leonardo, un grande lutto per tutti noi che abbiamo perso un’amica.

Per questo abbiamo chiesto a Leonardo di raccontare chi era sua moglie Alessia.

Queste sono le sue parole.

Lei era veramente una grande, anche essendo piccolina di statura, ma lo ha dimostrato nella quotidianità, ma soprattutto nella malattia. Alessia amava la vita, era buona, dolce, delicata, altruista, colta…sapeva fare tutto anche in casa. Era veramente una persona speciale.

Il sorriso era il suo biglietto da visita e le crostate erano il suo cavallo di battaglia.

A lei piaceva mangiare sano, tenere cura della sua persona, sia dentro che fuori. Coinvolgeva tutti con il suo entusiasmo, amava tantissimo i suoi alunni, le sue colleghe. Amava viaggiare, vedere i concerti, in particolare: Zucchero, Vasco Rossi, Ligabue, Battisti, Venditti, Giorgia, Michael Bublè, Simply Red, Abba, musica degli anni 70/80. Adorava i musical, spettacoli teatrali, programmi culturali. Il suo idolo era Raoul Bova e siamo riusciti a conoscerlo personalmente e a fare la foto con lui. Ricordo ancora la gioia riflessa nei suoi occhi ed io ero ancora più contento di lei perché sapevo quanto ci teneva a realizzare quel suo sogno.

Purtroppo altri non è riuscita a realizzarli, specie nella sua terra, Gaeta, dove adesso riposa e dove abitano i miei suoceri. Per questo, insieme a loro, ho deciso di donare le sue cornee, lei lo avrebbe voluto, per fare sicuramente ritornare a vedere chi non lo poteva fare più e anche per farla rivivere non avendo figli.”

Ringraziamo Leonardo che attraverso queste parole ci ha fatto incontrare e conoscere Alessia.

Non si è fermato qui; Leonardo ha organizzato una raccolta fondi in memoria di Alessia presso l’azienda dove lavora, MSD ANIMAL HEATH.

“Io e i miei colleghi abbiamo deciso di devolvere il ricavato di una raccolta fondi alla vostra Associazione, nella speranza di aiutare la ricerca ad andare avanti fino a sconfiggere la malattia che ha spezzato la vita di mia moglie in 6 mesi alla giovane età di 41 anni.”

Grazie di cuore a Leonardo e a tutte le persone che hanno contribuito a questo gesto di grande generosità!

A noi ora il compito di realizzare ciò in cui Alessia ha sempre creduto e sperato: una cura per la neurofibromatosi.

E’ proprio vero: Alessia, il sorriso della vita oltre la NF1.