Skip to content Skip to footer

Giornata della Memoria

In questa giornata affidiamo alle parole di Anna Frank il ricordo dell’orrore e la speranza nell’intima bontà dell’essere umano.

Non dimentichiamo mai lo sterminio delle “vite indegne di essere vissute”, persone con disabilità fisiche o mentali, esseri umani che non potevano contribuire alla società e che fecero da cavia per il progetto di morte del nazismo.

Furono loro i primi ad essere sterminati solo perché avevano una disabilità all’interno del progetto denominato “Aktion T4”, Programma nazista di eutanasia che, sotto responsabilità medica, prevedeva  la soppressione di persone affette da malattie genetiche inguaribili e da portatori di handicap mentali, le cosiddette “vite indegne di essere vissute“.

Si stima che l’attuazione del programma T4 abbia portato all’uccisione di un totale di persone con disabilità compreso tra le 60.000 e le 100.000.

Ricordiamo questo orrore ogni giorno e lottiamo con tutte le nostre forze per dare dignità ad ogni persona.