Skip to content Skip to footer

Dato il grande interesse per l’intervista con il Prof. Edoardo Caleffi, Chirurgo Plastico di Parma, oggi continuiamo a parlare di terapia chirurgica per le persone con neurofibromatosi insieme al Prof. Franco Bassetto.

CHI E’ IL PROF. FRANCO BASSETTO
  • Direttore dell’Unità Operativa Complessa di Chirurgia Plastica e Direttore Cattedra di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica, Azienda Ospedaliera e Università di Padova
  • Referente per le malattie rare con coinvolgimento dello specialista plastico-ricostruttore
  • Dal 2005 il prof. Bassetto è Direttore della Scuola di Specializzazione in Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica dell’Università degli Studi di Padova
  • E’ anche Direttore del Master di II livello in Chirurgia Plastica Estetica, Università di Padova

Durante l’intervista, il Prof. Bassetto ci spiega qual è il ruolo del chirurgo plastico nelle neurofibromatosi, sia nel caso di neurofibromi superficiali e di piccola entità, sia per i neurofibromi plessiformi.

In più, il prof. Bassetto ci racconta come funziona la presa in carico dei pazienti da parte del team multidisciplinare di medici del centro di Padova: concentrare in un’unica giornata visite e controlli, con prognosi e follow up da programmare con la periodicità necessaria.

Insieme a lui, interviene la dr.ssa Martina Grigatti, medico specializzando in Chirurgia Plastica presso l’Università degli Studi di Padova e referente specializzando per le malattie rare e la chirurgia.

LA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN CHIRURGIA PLASTICA DI PADOVA PER LE MALATTIE RARE

La dr.ssa Grigatti ci racconta un nuovo progetto di ricerca scientifica, multidisciplinare e internazionale, che coinvolge la Scuola di Specializzazione in Chirurgia Plastica di Padova.

Nello specifico, si tratta di una raccolta dati per lo studio di marcatori che analizzeranno i neurofibromi e i relativi aspetti radiologici per prevedere un’eventuale evoluzione maligna, prima che sia clinicamente evidente.

Questo sarà il futuro della terapia chirurgica delle neurofibromatosi: infatti, sarà possibile individuare cosa è necessario asportare prima che ci sia un’evoluzione maligna del neurofibroma.

Buona visione!

PER APPROFONDIRE

Per vedere tutte le interviste del nostro evento del 28 febbraio 2021 per la Giornata delle Malattie Rare vai alla playlist dedicata sul nostro canale YouTube: NEL PRISMA DELLA RARITA’